domenica 30 gennaio 2011

Relatività ghediniana


Secondo le teoria della relatività ristretta di Einstein due eventi X e Y, che per un osservatore A appaiono accadere allo stesso istante, potrebbero apparire accadere in istanti diversi per un osservatore B e addirittura in ordine inverso per un osservatore C.
Ma allora, l’ordine temporale in cui accadono due eventi può essere diverso per diversi osservatori?
Speriamo che nessuno lo riveli a Ghedini!

4 commenti:

  1. L'interiezione ghediniana. Che mi ricorda quella barzelletta stupida sul carabiniere confuso.

    RispondiElimina
  2. Barzelletta che naturalmente non conosco. La racconti tu o lo chiedo a qualcuna della banda del nano?

    RispondiElimina
  3. È molto degna della banda del nano. Non ricordo i dettagli. Te la parafraso. Il povero carabiniere in questione aveva la sfortuna di avere come capo uno che amava la stessa interiezione ghediniana e che amava anche prendere in giro i propri sottoposti. Così che il nostro povero carabiniere, che era anche un po' suscettibile, dopo le battute del capo si allontanava imbronciato. Al che il capo ghediniano lo apostrofava: "Ma va là! Vieni qua!". Si dice che il povero carabiniere sia ancora sotto analisi.

    A proposito, ma Ghedini avrà la scorta?

    RispondiElimina