lunedì 29 marzo 2010

Grigorij Perelman rifiuta 1 milione di dollari!?

Nel 2002 Grigorij Perelman (Григорий Яковлевич Перельман) dimostra la congettura di Poincaré (uno dei più importanti problemi insoluti della matematica). Dopo lunghissime verifiche operate dai migliori matematici del mondo, al matematico russo viene assegnata nel 2006 la medaglia Fields (il nobel della matematica).

Grigorij Perelman decide di rifiutare la medaglia, di dimettersi dal suo posto a San Pietroburgo, e di andare a vivere con la madre in una casa popolare, lontano da università e interviste, e con la sua pensione come unica fonte di sostentamento. In una intervista, spiega la sua scelta così: "Non voglio essere uno scienziato da vetrina e troppi soldi in Russia generano solo violenza".

Dopo questa decisione scompare. Viene fotografato solo una volta nella metropolitana di Mosca nel 2007.

Il Clay Mathematics Institute nel 2000 aveva messo in palio 1 milione di dollari (Clay Millennium Prize Problems award) per chi avesse dimostrato la congettura di Poincaré. Il 18 marzo 2010 finalmente l'istituto ha reso noto che la dimostrazione di Perelman soddisfa tutti i requisiti per l'assegnazione del premio.

Pare che Perelman sia orientato a rifiutare il milione di dollari.

4 commenti:

  1. è proprio vero che troppa matematica rende pazzi.....
    io sono sanissimo infatti! :-))

    RispondiElimina
  2. Quindi pensi che dovrei controllarmi un po' con la mia serie sulla matematica :-)

    Certo che sto Perelman gli stereotipi sui matematici pazzi li alimenta tutti eh!

    RispondiElimina
  3. io come fabio!
    (quasi mi serve il pallottoliere. Mi definirei sanissima!)

    RispondiElimina
  4. Ciao Crazy!!
    Però nonostante le lacune matematiche il tuo pseudonimo sembrerebbe suggerire il contrario ;-)

    RispondiElimina